Carnevale: secondo weekend a Putignano

Teatro, musica, danza acrobatica e sociale: tutti gli appuntamenti del weekend

Arrivano i Pop X e la piazza è severamente vietata ai bambini

Domenica alle 15,30  la seconda sfilata

carnevaleputignanoSi entra nel vivo del secondo weekend all’insegna del Carnevale. Se il giovedì è dedicato alle feste N’de Jos’r, il venerdì è il turno degli Zen Circus in piazza Aldo Moro, e Putignano è pronta per essere invasa dall’arte. Nel borgo antico arriva Mòstrati (venerdì 17 e 24 dalle 21 ingresso corso Umberto nei pressi teatro comunale) una performance di danza e teatro diffuso che coinvolgerà il pubblico in un viaggio emozionale in un vero e proprio labirinto ricreato negli angoli e nei vicoli del centro storico di Putignano. Un filo rosso detterà il percorso obbligato verso il ventre del labirinto o alla scoperta di dieci quadri artistici con altrettante performance. L’arte è pronta a invadere Putignano e il pubblico sarà il vero protagonista di questo spettacolo ideato da Vito Cassano e realizzato dalla Compagnia Eleina D e da I MAKE. Danza aerea e contemporanea, discipline sportive, teatro, musica, percussioni, commedia dell’arte e arti visive porteranno i visitatori in un’esperienza emotiva tra suoni, immagini, oggetti e azioni.

Dall’arte acrobatica alla musica elettronica il passo è breve, bastano 24 ore, perché piazza Aldo Moro assuma i connotati punk delle note dei Pop X. Uno spettacolo consigliato a chi ha lo stomaco forte e non propriamente per i bambini. Un vero e proprio rave party nello stile tutto anni ’80. Musica elettronica che sembra uscita dal cabinato di una qualche sala giochi, testi al limite dell’assurdo, «attitudine “punk”, una capacità melodica che farebbe invidia a molti – come spiega una nota ufficiale dei PopX - creatività esplosiva, ma c’è molto altro ancora che non è possibile spiegare utilizzando le parole».

Doppio l’appuntamento musicale del sabato sera a Putignano e diversificato sicuramente il target.

Si comincia con un progetto family friendly, i Bamboo, la band romana che propone musicalità e sound drum and bass, suonando bidoni della spazzatura  e frullatori e che hanno come loro riferimento musicale sono i Radiohead. «Faremo una pausa subito dopo il concerto dei Bamboo – spiega Antoni Miccolis, direttore artistico – in attesa che la piazza si prepari ad accogliere i Pop X e la loro performance dalla declinazione punk. Uno spettacolo per soli adulti. Sono dissacranti, politicamente scorretti, ma ormai un indiscusso fenomeno del web riconosciuto anche dalle riviste di settore».

Domenica 19 la seconda sfilata che torna a ripercorrere il percorso storico con la partenza prevista per le 15,30 da piazza Principe di Piemonte.

 Nel corso della sfilata, al passaggio del carro che denuncia il femminicidio, la Fondazione consegnerà un riconoscimento a Filomena Di Gennaro, giovane donna alla quale il fidanzato ha inferto dei colpi di pistola. A seguito di questa aggressione Filomena è rimasta su una sedia a rotelle e oggi  è il simbolo della forza dell’universo femminile che vuole reagire alla violenza in tutte le sue forme. Una storia emblema di uno dei drammi della nostra società che con la sua esperienza vuole trasferire un messaggio di forza e di speranza.